PAVIMENTAZIONI PER CASEIFICI

Dal primo pavimento per caseificio posato nel 1962 in un’industria lattiero-casearia, gli sforzi della MOMBRINI sono stati indirizzati a risolvere i problemi del settore, che più di altri necessita di un pavimento industriale che fornisca caratteristiche di ottima e duratura resistenza all’azione aggressiva degli agenti chimici presenti nelle sostanze detergenti e nei residui di lavorazione. Acido lattico, acido nitrico e soda caustica sono infatti le sostanze che intaccano il pavimento, penetrando attraverso le microfessure e andando ad intaccare l’aggrappo dello strato di finitura danneggiandolo in maniera lenta ma inesorabile. Appare evidente quindi come in questo settore, più che in altri, le caratteristiche chimico-fisiche del pavimento in klinker e soprattutto della resina di sigillatura sono determinanti. Da allora le maggiori ditte che operano in questo campo hanno provato le pavimentazioni in klinker+resina della MOMBRINI e gli hanno riconfermato la fiducia nel corso degli anni.
La fiducia di alcune tra le più grosse ditte alimentari, produttrici di prodotti riguardanti più settori, verso la pavimentazione MOMBRINI si è fondata sull’esperienza fatta nelle zone più critiche dei reparti. Notando infatti la risposta alle sollecitazioni più forti, ci si è resi conto del fatto che avere un ottimo pavimento in ogni locale della fabbrica permette ogni cambio di tipo di lavorazione senza che modifica alcuna vada attuata. Questa flessibilità di disposizione dei reparti valorizza lo stabilimento e toglie un problema che al momento può sembrare irrilevante ma che nell’arco del tempo può obbligare a fermi di impianto con gravi danni economici.